L'ultimo film di Zack Snyder 300 è stato rifiutato dalla Warner Bros.

Zack Snyder ha rivelato che in realtà c'è stata una puntata culminante che ha scritto per concludere la trama che ha iniziato con il film 300 . Il film del 2006 è stato un film che ha stabilito la carriera del regista Zack Snyder, in cui era solo la sua seconda volta al timone. Basato sull'omonima serie di fumetti di Frank Miller, 300 è stata una fantastica interpretazione del Battaglia delle Termopili all'interno delle guerre persiane. Il film ha ricevuto un'accoglienza mista, ma è stato un successo commerciale e ha guadagnato una grande popolarità tra il pubblico. Zack Snyder in seguito è andato avanti e ha diretto Watchmen e ha iniziato il DC Extended Universe con Uomo d'Acciaio .


Nel 2014, Zack Snyder ha scritto un seguito a 300 , intitolato 300: Nascita di un Impero , che è servito come sequel laterale del suo predecessore. Zack è stato il produttore del film con Noam Murro che ha assunto incarichi di regista. Ma entrambi questi film si sono conclusi con un finale non conclusivo. Si scopre che Zack aveva qualcosa in mente per il trequel che non ha mai portato a nulla alla Warner Bros.

RELAZIONATO: Prossimi 300 sequel ambientati durante la guerra rivoluzionaria o ad Alamo?

In un'intervista al podcast, La quarta parete , Snyder ha rivelato di aver scritto il terzo film per andare con le storie da cui i due film precedenti hanno tratto parallelismi; tuttavia, ha finito per scrivere un film diverso, che non ha placato i dirigenti della Warner Bros. Snyder ha rivelato che il terzo film che ha scritto è stato sulla relazione tra il conquistatore Alexander e il suo partner Efestione (una trama esplorata nel film di Oliver Stone). Alessandro ).

I primi due film hanno approfondito le guerre persiane con alcuni racconti ed eventi romanzati incorporati in esso e sono basati su La graphic novel di Frank Miller . I due film ambientano il cattivo Serse e raccontano una reiterazione di due grandi guerrieri greci, che vissero nella stessa epoca e parteciparono in qualche modo alle guerre persiane. Tuttavia, la storia di Alexander parla di un'era completamente diversa, distante almeno un secolo, che avrebbe potuto creare problemi di continuità per mantenerla come parte della trilogia. E forse è per questo che la Warner Bros. si è rifiutata di andare avanti. Tuttavia, ancora difendendo la sua idea e prendendo una frecciatina al suo scontro creativo con i dirigenti della Warner Bros., Zack Snyder ha aggiunto:

Zack ha anche detto al podcast di aver provvisoriamente intitolato il film 300: Sangue e cenere . Il concetto di Zack sembra buono, ma l'argomento della Warner Bros., se è lo stesso, non sembra valido. È vero che Zack avrebbe potuto ancora giocare a qualche interconnessione per stabilirlo come conclusione per 300 trilogia ; tuttavia, è difficile ottenere due storie così distanti tra loro in tempi reali. D'altra parte, anche la frecciata di Zack allo scontro di WB con lui ha senso. La sua disputa con lo studio è una storia in sé e tutti sono consapevoli dei suoi problemi con lo studio durante la produzione di Lega della Giustizia .


Di recente ha detto che come è cresciuta la Warner Bros. 'Anti-Snyder' negli ultimi anni e come le sue idee per DCEU sono state messe da parte dopo la sua partenza dalla produzione originale di Lega della Giustizia . Ha detto che anche sviluppare la propria versione del film dopo che era stato dato il via libera è stata un'esperienza problematica in cui si sentiva come essere torturato. Probabilmente è per questo che anche Snyder si sta allontanando dallo studio e lo studio sta facendo marcia indietro su di lui per la sua aperta protesta contro le loro chiamate creative. E Netflix ha ottenuto il meglio da questo conflitto non scintillante tra un regista e uno studio.



Attualmente, Zack è in attesa dell'uscita della sua prossima impresa, L'esercito dei morti , che Netflix ha deciso di generare in un franchise, attraverso un prequel, Esercito dei ladri , e una serie animata, inclinata, Army of the Dead: Lost Vegas ; entrambi prodotti da Zack Snyder. Sembra che, a differenza di DC e Warner Bros., Netflix non lascerà andare Snyder e le sue folli idee così facilmente.


L'ultimo (ancora) film DCEU di Zack Snyder come regista, Justice League di Zack Snyder è in streaming su HBO Max, mentre Army of the Dead uscirà il 21 maggio su Netflix. Questa notizia è nata a Podcast Il quarto muro .