The Purge 3 è stato ispirato da Donald Trump e Hillary Clinton

La campagna presidenziale nella vita reale sembra uscita da un film, quindi dovrebbe sorprendere che ne abbia ispirato uno? Il seguito dell'estate L'epurazione: anno elettorale è stato direttamente influenzato dai due leader presidenziali Donald Trump e Hillary Rodham Clinton. Avendo luogo nel prossimo futuro, quest'ultimo capitolo del popolare franchise è un thriller di cospirazione politica che è decisamente diverso dai due precedenti capitoli.


Il film ruota attorno a una campagna presidenziale immaginaria, che mette a confronto rivali interpretati da Elizabeth Mitchell e Kyle Secor. La differenza principale tra le loro campagne è che Charlene 'Charlie' Roan di Elizabeth Mitchell vuole porre fine alla vacanza annuale di Purge che consente ai criminali di vagare liberamente e commettere qualsiasi atto desiderino, incluso l'omicidio, durante un periodo di grazia di 24 ore. PEuTVyuu5InZyA||Kyle Secor} vuole mantenere la vacanza a posto.

RELAZIONATO: Purge: Recensione dell'anno elettorale: il film di cui il mondo ha bisogno in questo momento

Elizabeth Mitchell viene presa di mira per l'assassinio nella notte di Purge, ed è costretta a fuggire con Sarge di Frank Grillo, che ritorna dopo essere stato introdotto nella seconda puntata L'epurazione: l'anarchia nel 2014. Lo scrittore e regista James DeMonaco ha scritto la sceneggiatura nel 2014, quando il primo sequel stava arrivando nelle sale. A quel tempo, non era chiaro chi sarebbero stati i veri leader presidenziali. Ma era abbastanza chiaroveggente da frenare alcuni tratti dei due in testa alla gara in questo momento. A proposito, spiega.

L'espansione dell'universo introdotta nel franchise di successo che ha elettrizzato la cultura e ha guadagnato $ 200 milioni al botteghino mondiale, Universal Pictures L'epurazione: anno elettorale rivela il prossimo capitolo terrificante che si verifica nell'arco di 12 ore annuali di illegalità sancite dai Nuovi Fondatori d'America per mantenere grande questo paese. Il primo trailer è uscito per questo ultimo capitolo nella saga. E sembra un altro grande successo di successo per Universal e Blumhouse.

Sono passati due anni da quando Leo Barnes (Frank Grillo) si è fermato da un deplorevole atto di vendetta su Purge Night. Ora servendo come capo della sicurezza per il senatore Charlie Roan (Elizabeth Mitchell), la sua missione è proteggerla in una corsa per la presidenza e sopravvivere al rituale annuale che prende di mira i poveri e gli innocenti. Ma quando un tradimento li costringe a scendere per le strade di D.C. in una notte in cui nessun aiuto è disponibile, devono rimanere in vita fino all'alba... o essere entrambi sacrificati per i loro peccati contro lo stato.


Tornano ancora una volta a collaborare con il creatore del franchise James DeMonaco in The Purge: Election Year i produttori della serie: Jason Blum di Blumhouse Productions (serie Insidious e Ouija, The Visit), i partner di Platinum Dunes Michael Bay, Brad Fuller e Andrew Form (Teenage Mutant Ninja Turtles e la serie Ouija, The Texas Chainsaw Massacre), e il partner di produzione di lunga data dello sceneggiatore/regista DeMonaco, Sébastien K. Lemercier (Assault on Precinct 13, Four Lovers). The Purge: Election Year arriverà nei cinema il 1 luglio, rendendolo un weekend del 4 luglio molto speciale al cinema quest'anno. Puoi dare un'occhiata a The Purge: Election Year con il primo trailer e spot televisivo che sono stati rilasciati all'inizio di quest'anno.