Rob McElhenny parla che c'è sempre il sole a Philadelphia stagione 7

Rob McElhenney ha recentemente tenuto una teleconferenza per discutere Stagione 7 di C'è sempre il sole a Philadelphia . E il suo culo molto grasso. Ecco cosa aveva da dire di seguito.


Quanto dello show è sceneggiato rispetto a voi ragazzi che state solo riffando?

RELAZIONATO: Ryan Reynolds vuole riavviare i Fantastici Quattro con C'è sempre il sole nel cast di Philadelphia

Rob McElhenney: Beh, di solito proviamo a fare almeno una o due riprese completamente scriptate. Quindi, molto attentamente e faticosamente, probabilmente per l'arco più lungo del ciclo di produzione, spendiamo la scrittura, e direi che ne otteniamo almeno una o due, forse tre, esattamente come scritto. E poi da quel momento in poi faremo improvvisazione e forse cambieremo la scena, o se certe cose non funzionano faremo dei tagli. E poi, nella sala di montaggio abbiamo sia scene sceneggiate che non sceneggiate, e poi a volte scopriamo che funziona meglio sotto forma di script, e a volte funziona meglio come una scena completamente nuova, e costruiremo qualcosa di completamente diverso in posta.

Ti preoccupi mai di andare troppo lontano?

Rob McElhenney: No. Penso che abbiamo un barometro molto sensibile per questo, e alla fine abbiamo una regola, che è, se si scopre che i personaggi sono cattivi e offensivi, allora è divertente. Ma, se si scopre che gli scrittori, il creatore oi produttori sono offensivi o cattivi, allora non è divertente. E penso che alla fine il pubblico possa notare la differenza.


Penso che questa settimana ci sia più eccitazione che in qualsiasi altra stagione. So dove sarò giovedì sera. Puoi dirmi dove sarete tu e Kaitlin (Olson)?



Rob McElhenney: Dove sarò giovedì sera? Ho visto quell'episodio, voglio dire che ho vissuto con quell'episodio da gennaio quando l'abbiamo rotto e scritto, e poi l'abbiamo girato, e poi l'abbiamo montato. E poi, l'ho proiettato tipo cinque o sei volte, quindi non posso guardare di nuovo quell'episodio. E lo guarderemo anche martedì per la prima. Lo guardo molto raramente in TV, solo perché, a quel punto, l'ho visto così tante volte. Quindi, probabilmente berremo vino e usciamo insieme.


Sono rimasto davvero colpito dal modo in cui tutti e tre voi ragazzi siete stati coinvolti, sembrava, in ogni aspetto del set, delle riprese, di quello che stava succedendo dietro e davanti alle quinte. Puoi parlarci un po' del tuo punto di vista come uno degli attori/produttori/sceneggiatori dello spettacolo?

Rob McElhenney: Sì. Voglio dire, non riesco a immaginare di farlo in un altro modo. Per noi è stato così fin dall'inizio. E, poiché era uno spettacolo così popolare, e poiché non sapevamo come fare uno spettacolo televisivo, l'abbiamo capito mentre procedevamo. È davvero, l'unico modo che conosciamo per farlo, e sicuramente, nel corso degli anni, siamo diventati un po' più pazienti e sicuramente molto più rispettosi del ruolo individuale di ogni persona nello show. E finora ora, penso, in Stagione 7 , abbiamo passato molto tempo a delegare la responsabilità, e questa è stata davvero, penso, la chiave per lo spettacolo che continua a crescere e a diventare il migliore possibile. Quindi, una volta ci sedevamo dietro i monitor, e proprio dietro l'orecchio del regista, ed eravamo davvero prepotenti, e penso che siamo arrivati ​​a un punto in cui lavoriamo con i registi. Bene, quest'anno un regista, Matt Shakman, abbiamo raggiunto un ritmo davvero fantastico con lui in cui otteniamo ciò che vogliamo, e lui ottiene ciò che vuole, e tutti sono felici.


Una delle grandi cose che possiamo aspettarci in questa stagione è che ingrassi molto e ingrassi. Potresti dirci di più a riguardo? In realtà hai messo su cosa, penso che 50 sterline siano?

Rob McElhenney: Sì. Poco più di 50 sterline. Penso che il conteggio finale sia tipo 52 o qualcosa del genere-53.

Dov'era il ragionamento dietro questo? Eravate tipo, 'Oh, pensiamo che sarebbe divertente se Mac fosse ingrassato?' Cosa ne pensate?

Rob McElhenney: No. Alla fine, quello che è successo è stato tra le stagioni dell'anno scorso; sei in sette. E stavo guardando una sitcom popolare, e ho notato che gli attori stavano migliorando con il passare degli anni, e ho iniziato a pensare a qualsiasi spettacolo che avessi mai visto in cui non era così.


Mi sento come gli spettacoli nella loro sesta, settima e ottava stagione, gli attori hanno molti più soldi, diventano un po' più famosi e hanno un migliore accesso a un guardaroba migliore, nuovi capelli, nuovi denti, a volte chirurgia plastica. E ho pensato a quanto fosse falsa la vita, che specialmente personaggi come questo che si abusano di se stessi in così tanti modi diversi, avrebbero iniziato a sembrare, avrebbero iniziato a deteriorarsi nel tempo e certamente non avrebbero avuto un aspetto migliore. E il nostro obiettivo è sempre stato quello di provare a fare ciò che non viene fatto in televisione, e letteralmente decostruire la sitcom. Quindi, dove la maggior parte delle sitcom cerca di rendere i personaggi il più amabili e simpatici, e per quanto mi riguarda, il più falsi possibile, cerchiamo di fare l'opposto, cioè renderli il più deplorevoli possibile, solo per può farla franca. E sembra che il pubblico reagisca a questo.

Quindi, per me, non si trattava solo di ingrassare, ma di cercare di sembrare il meno attraente possibile. Quindi, era come se, cosa sarebbe successo se il personaggio si fosse completamente lasciato andare e la sua età lo avesse raggiunto? Quindi, mi sono fatto crescere una barba disgustosa, non mi sono lavato i capelli ed ero di 50 chili in sovrappeso, eppure il personaggio pensava ancora di avere un bell'aspetto. Questo per me è stato divertente. Diventare semplicemente sovrappeso, sarebbe solo un'acrobazia, e non è stato molto divertente per me.

Cos'altro possiamo aspettarci dalla stagione 7, oltre a questo?

Rob McElhenney: Beh, uno degli episodi di cui sono davvero, davvero orgoglioso, e penso che sia davvero divertente è che alcuni dei nostri scrittori erano davvero coinvolti nello showBimbi e diademi , che riguarda un concorso di bellezza per bambini, e abbiamo pensato: 'Sarebbe davvero divertente vedere questi personaggi in una situazione del genere'. E cerchiamo sempre di fare più episodi musicali, perché abbiamo avuto un'ottima risposta ai nostri episodi musicali passati, come Nightman Cometh, e quando abbiamo fondato la band. Quindi, questa è stata un'opportunità per fondere i due insieme, e penso che sarà il nostro terzo episodio della stagione.

Mi chiedevo se hai anche una specie di fine gioco in mente, come per quanto riguarda le stagioni per le quali vedi lo spettacolo in esecuzione, dove andranno i personaggi? Ovviamente non vuoi rovinare cose del genere. Ma, proprio come, hai quel genere di cose nella tua mente? Per quanto tempo lo vedi correre?

Rob McElhenney: Beh, originariamente lo facevamo. E quello che abbiamo scoperto è che continuavamo a pensare che lo show sarebbe invecchiato dopo un po' come fanno la maggior parte delle sitcom, ma penso che abbiamo un paio di cose dalla nostra parte. Uno è che non facciamo 22 o 24 episodi come la maggior parte delle sitcom. Abbiamo fatto solo sette e fino a quindici. Ma non abbiamo mai superato i 15 anni, e penso che questo ci abbia aiutato solo dal punto di vista dei contenuti. Quindi, abbiamo quel tipo di vantaggio a nostro favore, quindi non si tratta della quantità di anni. È più sulla quantità di episodi. E, ogni volta che dico ai fan, 'Ehi, pensi che questo diventerà vecchio?' continuano a dire: 'Beh, non è ancora invecchiato'. Quindi, la nostra sensazione è che, se possiamo continuare a fare gli episodi e la gente continua a guardarli, allora proveremo a farlo il più a lungo possibile, e penso che un barometro per noi sarà ogni anno dicendo: 'Questo episodio è come buono o migliore della stagione precedente?' E, se la risposta è no, dovremo pensare a chiuderla. E, se lo è, continueremo a produrli. E per ora siamo sotto contratto per almeno altri due.

Solo per pura curiosità, nel tuo viaggio per mettere su 50 libbre, c'è un alimento in particolare che hai trovato più efficace?

Rob McElhenney: ciambelle. Sì. In realtà ho lavorato con un nutrizionista per cercare di farlo nel modo più sano possibile, ma a un certo punto avevo solo bisogno di consumare quante più calorie possibile. E, ha detto di andare per le ciambelle, quindi è quello che ho fatto. Mangerei letteralmente da sei a otto ciambelle ogni giorno attraverso la produzione. È stato fantastico. Non ti mentirò.

Era Krispy Kremes, Dunkin Donuts?

Rob McElhenney: Sì. In realtà proveniva da un negozio di ciambelle locale che le sfornava fresche ogni giorno. Inizialmente stavo comprando alcune di quelle ciambelle che puoi trovare preconfezionate nei supermercati, e il mio nutrizionista mi ha detto: 'Guarda. Se hai intenzione di mangiare ciambelle tutti i giorni, non mangiarle, perché hanno una durata di sei mesi e sono piene di così tanti conservanti e sostanze chimiche che finirai per ammalarti anche più di te sarebbe diversamente.' Quindi, sono stato letteralmente incoraggiato a trovare una forma più sana di ciambella, e l'ho trovata sotto forma di una panetteria locale.

La banda si è sempre trovata in situazioni fantastiche e oltraggiose. C'è una cosa specifica che vorreste vedere accadere che voi ragazzi non avete ancora fatto, in un prossimo futuro, in questa stagione o in una stagione futura?

Rob McElhenney: Se posso rispondere a questa domanda ora, sarebbe già stato in un episodio. Penso che, alla fine, ci sprechiamo il cervello nella stanza di quello scrittore ogni anno, cercando di capire proprio questo. E non c'è stato niente che abbiamo provato, che volevamo davvero fare, che non ha funzionato del tutto. Ci sono alcune cose che noi, ci sono alcune cose, che proviamo a fare che potrebbero non funzionare in un particolare episodio, ma possiamo farle funzionare in un altro episodio.

Quando pensate alle trame, qualcuno di voi dice mai: 'No, il mio personaggio non lo farebbe mai?'

Rob McElhenney:

No, praticamente perché i nostri personaggi farebbero qualsiasi cosa se si adattasse alle loro esigenze in questo momento. Quindi, anche forme di grande altruismo, o qualsiasi atto di grande altruismo, continuerebbero a suonare indipendentemente da quanto deplorevoli fossero i nostri personaggi se sentivano che stava per ottenere loro ciò che volevano in quel particolare momento. Perché, poi lo compri, perché sai qual è la motivazione, anche se al momento la motivazione è disinteressata, sai che alla fine sarà egoista.

Quando sei in pausa, stai perseguendo altri lavori come fare audizioni o scrivere altre cose, o semplicemente prendendo una pausa tanto necessaria?

Rob McElhenney: No, sento che mi prenderò una pausa quando avrò 40 anni. Penso che in questo momento voglio prendermi tutto il tempo che ho per sfruttare le opportunità che abbiamo grazie allo spettacolo. Quindi, sto scrivendo un film, e so che i ragazzi stanno scrivendo un film e lavorando su un paio di altri programmi TV, e stiamo producendo uno spettacolo animato per FX che sarà il prossimo anno. Quindi, cerchiamo di tenerci occupati.

Questa stagione sembra fantastica, spettacolare e ovviamente richiede un po' di pianificazione. A cosa stai pensando, supponendo che verrai approvato per la Stagione 8?

Rob McElhenney: Sì, in realtà abbiamo appena firmato un accordo generale per i prossimi due anni con un'opzione per la decima stagione, quindi torneremo sicuramente per le stagioni 8 e 9. E quello che faremo è tagliare l'ordine torniamo a dieci episodi, almeno per la stagione 8. Non siamo sicuri della stagione 9. E, in definitiva, questo è perché vogliamo assicurarci che la qualità dello spettacolo rimanga alla pari, e alla fine tutti vorremmo farlo 15, 20 episodi, perché sarebbe incredibilmente redditizio. Ma, penso, in realtà quando si arriva a questo non vogliamo mai sentirci come se avessimo esaurito i nostri fan. E per quanto frustrante possa essere per noi e per i fan vedere solo dieci episodi, e per noi fare solo dieci episodi l'anno prossimo, penso che, alla fine, manterrà alta la qualità dello spettacolo. E, per me, credo che questa stagione, la settima, sia ancora la nostra stagione più forte. Il che per me mi rende incredibilmente ottimista per il futuro.

Ragazzi, avete intenzione di fare un altro tour dei Night Man Cometh? So che è stato davvero ben fatto.

Rob McElhenney: Era. In realtà, abbiamo pensato di farlo quest'anno, per promuovere quest'anno, perché due anni fa abbiamo fatto la East Coast e la West Coast, ma abbiamo preso un sacco di critiche da tutti i nostri fan nel Midwest e nel Sud che volevano noi di venire lì. Sai, i Chicago, i New Orleans, i Dallas, gli Houston e i Kansas Cities, e volevamo davvero che accadesse, semplicemente non ne abbiamo avuto il tempo. Quindi, quest'anno abbiamo parlato di farlo, ma sarebbe successo proprio ora e la moglie di Glenn avrebbe avuto un bambino. Quindi, abbiamo deciso di rimandare all'anno prossimo. E quindi, penso che stiamo pianificando di farlo l'anno prossimo.

Hai delle guest star e dei cameo davvero fantastici, specialmente di attori degli anni '70 e '80. Chi è l'unica persona che non hai ancora avuto nello show e con cui speri di entrare a un certo punto?

Rob McElhenney: Questa è un'ottima domanda. Abbiamo lavorato su John Tesh per un po', ma non ha funzionato. Sarebbe fantastico. Quest'anno abbiamo The Kings of Leon, di cui siamo super entusiasti. Sono nostri amici, ed erano davvero interessati a fare un episodio dello show, quindi li abbiamo scritti in qualcosa di veramente interessante nel finale di stagione.

Rob McElhenney ritorna come Mac quando C'è sempre il sole a Philadelphia debutta giovedì 15 settembre alle 22:00 ET su FX.