Lo scrittore di Man of Steel parla della necessità della morte di Zod, del finale alternativo e della scena eliminata dell'uccisione di un cervo

Dire che la corsa di Zack Snyder nel DCEU ha diviso i fan sarebbe un eufemismo. Tutto è iniziato con la fine di Uomo d'Acciaio , dove, dopo uno scontro con Zod che coinvolge il tipo di distruzione mai visto prima in un film di fumetti, Superman sceglie di porre fine allo scontro spezzando il collo di Zod. Molti fan erano indignati nel vedere l'Ultimo Figlio di Krypton prendere una vita e lo hanno detto senza mezzi termini sui forum dei fan. In un'intervista con Backstory Magazine durante a [email protetta] pannello, Uomo d'Acciaio lo scrittore David S. Goyer ha riconosciuto il problema che alcune persone hanno avuto con la trama del film, ma ha mantenuto le sue decisioni come scrittore.


RELAZIONATO: Zack Snyder ha quasi ambientato Man of Steel nell'universo del cavaliere oscuro di Christopher Nolan

Il problema principale con l' scatto al collo ' si riduceva all'idea molto precisa che i fan hanno di una particolare versione di Superman, e come Goyer ha continuato a spiegare, crede che valga la pena correre il rischio nel ritrarre un Superman che uccide quando si tratta di reinventare cosa significa essere Superman. per la loro nuova interpretazione del personaggio.

Mentre Uomo d'Acciaio stava combattendo le nozioni preconcette del pubblico su cosa Superuomo dovrebbe e non dovrebbe fare, Goyer ha rivelato che una scena che aveva incluso nella sceneggiatura che non è mai stata inserita nel film avrebbe aggiunto più peso emotivo al momento in cui Superman è costretto a uccidere Zod per proteggere l'umanità.

David S. Goyer ha anche rivelato che avevano una via d'uscita, se non avessero voluto uccidere Zod. Ma lo scrittore non è mai stato un fan di questo particolare finale alternativo. Dice questo su come le cose avrebbero potuto concludersi per Uomo d'Acciaio .

Il regista Zack Snyder ha sempre sostenuto questa sua intenzione mentre creava il viaggio di Superman iniziando con Uomo d'Acciaio doveva alla fine trasformare il personaggio in qualcuno che somigliasse di più al faro di speranza e moralità che il pubblico generale ricorda dall'era di Christopher Reeve. Speriamo che il prossimo Justice League di Zack Snyder porterà quel viaggio al punto di partenza per i fan di Superman, e metterà gli eventi di Uomo d'Acciaio in una prospettiva migliore nel processo. Questa notizia è nata il Collider .