Imogen Poots è aperto a un sequel di 28 settimane dopo [Esclusivo]

Sono passati solo 12 anni da allora 28 settimane dopo è arrivato, fungendo da sequel dell'amato film horror post-apocalittico di Danny Boyle 28 giorni dopo . Si parla ormai da anni di un possibile sequel per trasformare questo in una trilogia. Se mai dovesse concretizzarsi, Imogen Poots è interessata a tornare.


Imogen Poots è apparso come Tammy in 28 settimane dopo e il suo destino è rimasto un po' ambiguo alla fine. Quindi, a seconda di come si evolve la storia, potremmo vedere Tammy tornare, ora da circa 13 anni o più nel mondo devastato dai quasi-zombi. Rimane il dibattito sul fatto che i 28 film siano o meno film di zombi. In ogni caso, di recente ho avuto la possibilità di parlare con Poots in onore del suo nuovo film Vivarium . Durante la chat, le ho chiesto se avrebbe voluto tornare per il potenziale sequel. Ecco cosa aveva da dire a riguardo.

RELAZIONATO: 28 mesi dopo succederanno mai?

28 settimane dopo riprende sei mesi dopo gli eventi testimoniati nel film originale del 2002. Il virus della rabbia ha quasi annientato la popolazione delle isole britanniche. Tuttavia, l'esercito degli Stati Uniti dichiara il pericolo una cosa del passato e i soldati americani arrivano per aiutare a ripristinare l'ordine e lavorare alla ricostruzione. Mentre i rifugiati tornano sul suolo britannico, uno di loro porta con sé il virus e si rivela catastrofico per il rifugio sicuro che era stato stabilito.

Entrambi i film sono incentrati su personaggi diversi, ma non c'è motivo per cui non abbiamo potuto vedere alcuni volti di ritorno per la terza voce proposta. L'ultima volta che abbiamo sentito, Danny Boyle, che ha diretto 28 giorni dopo ed è tornato a produrre il seguito, stava lavorando al sequel insieme allo sceneggiatore Alex Garland. Tuttavia, entrambi sono piuttosto impegnati in questi giorni, quindi non si può dire quanto tempo potrebbe volerci per portare a compimento.

Non si sa nemmeno chi potrebbe finire sulla sedia del regista, se il 28 settimane dopo sequel andare avanti. Forse Danny Boyle sarebbe tornato per finire ciò che aveva iniziato? Tuttavia, come suggerisce Imogen Poots, potrebbe voler vedere Juan Carlos Fresnadillodo dietro la macchina da presa. Ci assicureremo di tenerti aggiornato non appena verranno resi disponibili aggiornamenti sul possibile progetto. Intanto, Vivarium è disponibile su Digital il 27 marzo da Saban Film .