F. Lee Bailey muore, O.J. L'avvocato del processo Simpson era 87

Avvocato penalista di fama mondiale F. Lee Bailey , meglio conosciuto per aver rappresentato O.J. Simpson e altri clienti di alto profilo nella sua carriera, è morto. Il figlio maggiore dell'avvocato, Bendrix Lee Bailey, dice che suo padre è morto giovedì mattina mentre era ricoverato in un ospizio in Georgia. Secondo TMZ, anche la famiglia sta contribuendo alla sua morte per la vecchiaia e la sua malattia non era correlata al COVID-19. Aveva 87 anni, appena una settimana prima del suo 88esimo compleanno.


Bailey ha rappresentato imputati criminali in molti casi di alto profilo, tra cui Sam Sheppard, Patty Hearst e Albert DeSalvo. È famoso soprattutto per aver rappresentato O.J. Simpson in quello che all'epoca fu ritenuto il 'processo del secolo', sfociato in un'assoluzione per il presunto doppio assassino tra grandi polemiche. Comprendendo anche Johnnie Cochran, Robert Shapiro e Robert Kardashian, il team legale è stato soprannominato il 'Dream Team' di avvocati.

RELAZIONATO: Morto John Langley, il creatore di Cops aveva 78 anni

Il famoso processo per omicidio è stato drammatizzato nella miniserie 2016 Il popolo contro O.J. Simpson: Storia di un crimine americano . Con Cuba Gooding Jr. nei panni di Simpson, l'acclamata serie ha vinto l'Emmy per la miglior serie limitata, tra gli altri. Nathan Lane ha interpretato Bailey nella serie, interpretata anche da David Schwimmer come Kardashian, Courtney B. Vance come Cochran e John Travolta come Shapiro.

Su Twitter, Simpson ha pubblicato un video in cui lamentava la perdita del suo 'grande amico', che ha anche definito 'uno dei grandi avvocati dei nostri tempi'. Il presunto doppio assassino afferma inoltre che solo una settimana fa, Bailey ha terminato un libro che stava scrivendo sul processo, presumibilmente offrendo la sua opinione su ciò che è accaduto insieme ad 'alcuni dei fatti di cui il pubblico non era a conoscenza'. Il precedente lavoro di Bailey come autore include un romanzo legale chiamato segreti , che parla di un famoso avvocato penalista accusato di un falso omicidio.

Dopo l'O.J. processo, la carriera di Bailey ha visto alcune turbolenze. È stato radiato dall'albo nel 2001 in Florida e nel 2002 in Massachusetts per cattiva condotta finanziaria mentre difendeva Claude Louis DuBoc. Quando Bailey ha sostenuto e superato l'esame di avvocato nel Maine nel 2009, il Board of Bar Examiners dello stato ha annullato anche questo. In seguito ha dichiarato bancarotta nel 2016 a causa di milioni di dollari di debutto dovuti all'IRS da azioni non dichiarate.


Bailey ha avuto anche brevi periodi in televisione durante la sua vita. Nel 1969, ha ospitato uno speciale televisivo della RKO conducendo un finto processo sulla famigerata voce 'Paul è morto' su Paul McCartney. Il programma è andato in onda solo una volta a livello locale a New York City. Aveva anche condotto la serie TV Buona compagnia nel 1967, che lo vide intervistare celebrità nelle loro case. Nel 1983, avrebbe nuovamente ottenuto un altro concerto come conduttore televisivo quando ha ospitato un'incarnazione di Macchina della verità , uno spettacolo in cui Bailey ha interrogato gli ospiti che sono stati sottoposti a test del poligrafo.



Durante la sua vita, Bailey era stato sposato quattro volte e aveva tre figli; la sua quarta moglie, Patricia Shiers, è morta nel 1999. Secondo quanto riferito, Bailey non voleva un funerale, ma la famiglia sta considerando una celebrazione della vita. Riposa in pace. Questa notizia ci arriva da TMZ .