Disney+ blocca i bambini di Peter Pan, Dumbo e altri a causa degli stereotipi negativi

In un film piuttosto audace, Disney+ ha rimosso diversi film classici dai profili dei bambini a causa delle controversie sulle loro 'rappresentazioni negative e/o maltrattamenti di persone o culture'. L'anno scorso, lo streamer ha aggiunto un avviso di contenuto a molti di questi film, sebbene fossero ancora disponibili per lo streaming sui profili dei bambini. Ora, i bambini sotto i 7 anni non potranno più accedere ai film Dumbo , Peter Pan , Gli Aristogatti , e Famiglia svizzera Robinson , sebbene questi titoli siano ancora disponibili per lo streaming sui profili Disney+ per adulti insieme al disclaimer.


Nell'avviso sui contenuti presentato all'inizio di questi film sui contenuti per adulti, Disney riconosce gli stereotipi dannosi mentre spiega la decisione di mantenere i film disponibili per la visione. La dichiarazione recita, in parte, 'Questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso. Piuttosto che rimuovere questo contenuto, vogliamo riconoscerne l'impatto dannoso, imparare da esso e stimolare la conversazione per creare insieme un futuro più inclusivo. Disney si impegna a creare storie con temi ispirati e ambiziosi che riflettano la ricca diversità dell'esperienza umana in tutto il mondo.'

Nella sezione Stories Matter del suo sito Web, la Walt Disney Company spiega anche perché ciascuno di questi film è offensivo. Per Dumbo , che include personaggi di corvi che 'rendono omaggio agli spettacoli di menestrelli razzisti, in cui artisti bianchi con facce annerite e vestiti a brandelli imitavano e ridicolizzavano gli schiavi africani nelle piantagioni del sud'. Il capo del gruppo di Dumbo è Jim Crow, che condivide il nome delle leggi che imponevano la segregazione razziale negli Stati Uniti meridionali».

Peter Pan è stato anche oggetto di critiche per il modo in cui il film 'ritrae i nativi in ​​un modo stereotipato che non riflette né la diversità dei popoli nativi né le loro autentiche tradizioni culturali'. Li mostra parlare in una lingua incomprensibile e si riferisce ripetutamente a loro come 'pellerossa', un termine offensivo. Peter e i Lost Boys si dedicano alla danza, indossando copricapi e altri tropi esagerati, una forma di scherno e di appropriazione della cultura e dell'immaginario dei popoli nativi.'

Quanto a Gli Aristogatti , un felino è 'raffigurato come una caricatura razzista dei popoli dell'Asia orientale con tratti stereotipati esagerati come occhi a mandorla e denti sporgenti'. Canta in un inglese con scarso accento, doppiato da un attore bianco e suona il pianoforte con le bacchette. Questa rappresentazione rafforza lo stereotipo dello 'straniero perpetuo', mentre il film presenta anche testi che deridono la lingua e la cultura cinese.'


Il film live-action Famiglia svizzera Robinson è stato anche preso di mira per la sua interpretazione dei pirati, con la Disney che ha notato che 'i pirati che si oppongono alla famiglia Robinson sono ritratti come una minaccia straniera stereotipata'. Molti appaiono in 'faccia gialla' o 'faccia marrone' e sono vestiti in modo esagerato e impreciso con acconciature, code, abiti e trucco facciale e gioielli esagerati, rafforzando la loro barbarie e 'alterità'. Parlano in un linguaggio indecifrabile, presentando una rappresentazione singolare e razzista dei popoli asiatici e mediorientali.'



Nel frattempo, Disney Parks sta prendendo provvedimenti per rendere l'iconico Crociera nella giungla cavalcare più inclusivo dopo anni di critiche sulle sue rappresentazioni negative delle culture. Ciò segue un precedente annuncio secondo cui la Disney stava revisionando in modo simile Splash Mountain a causa dei suoi collegamenti con il film del 1946 Canzone del sud , che ha ricevuto immense critiche sulla sua rappresentazione degli afroamericani. a differenza di Peter Pan e gli altri titoli con disclaimer, Canzone del sud non è affatto disponibile per la visione su Disney+.


Puoi leggere di più sull'avviso Disney e sui titoli Disney+ interessati nella sezione Storie Matter del sito web ufficiale per The Walt Disney Company .