10 fatti sulla storia americana X che non hai mai saputo

Storia americana X , il dramma lunatico su una coppia di fratelli in difficoltà coinvolti nel movimento skinhead neonazista, ha dato uno sguardo onesto al ventre della controcultura suprematista bianca in America, in molti modi, presagendo lo stato del paese 20 anni dopo la sua uscita. Uscito nel 1998, un anno prima Fight Club , Storia americana X guadagnato Edward Norton una nomination all'Oscar come miglior attore. Qui esaminiamo 10 cose di cui non sapevi mai Storia americana X .


American History X è stato parzialmente ispirato da una storia vera.

Storia americana X ha segnato il debutto dello sceneggiatore David McKenna, che ha continuato a scrivere un altro film in parte basato su una storia vera, Soffio , con Johnny Depp. Ex nella vita reale suprematista bianco lo skinhead Frank Meeink è stato arrestato all'età di 17 anni e ha trascorso tre anni in prigione, dove ha stretto amicizia con diversi detenuti di varie etnie e ha rifiutato le sue precedenti convinzioni. Ora è scrittore e conferenziere.

Joaquin Phoenix ha rifiutato il ruolo principale.

Edward Norton non era la prima scelta per Storia americana X . Joaquin Phoenix, a pochi anni da Gladiatore , secondo quanto riferito è passato a causa dell'argomento del film. Quando a Norton è stato offerto il ruolo da protagonista, ha dovuto rifiutare una parte in un altro film, Salvate il soldato Ryan , in cui avrebbe interpretato il personaggio del titolo.

Il regista proveniva dal mondo dei video musicali.

Il regista britannico Tony Kaye non aveva mai girato un lungometraggio prima Storia americana X , affermandosi prima con una serie di spot televisivi e video musicali. È stato responsabile della clip del successo dei Soul Asylum 'Runaway Train'. Negli anni da quando Storia americana X , Kaye ha diretto 'Dani California' e 'God's Gonna Cut You Down' dei Red Hot Chili Peppers per il compianto Johnny Cash, che includeva un piccolo esercito di famosi accoliti di Cash, tra cui Iggy Pop, Bono, Kanye West, Johnny Depp, Patricia Arquette, Sheryl Crow, Chris Rock, Keith Richards, le Dixie Chicks e Woody Harrelson. La clip ha vinto un Grammy per il miglior video musicale.

Il regista non voleva Edward Norton.

Secondo quanto riferito, il regista per la prima volta Tony Kaye non è stato consultato prima che lo studio assumesse Edward Norton per interpretare Derek Vinyard. 'Edward è un attore fantastico. Penso che sia tecnicamente brillante, ma non ha quella fisicità e quell'emozione anarchica che erano necessarie per Storia americana X ', ha detto il regista in un'intervista del 1998. Nel 2002, Kaye ha confessato: 'Un vantaggio di avere Edward era che avevamo una visione condivisa di come migliorare la sceneggiatura. Scegliendo lui stavo davvero comprando un altro scrittore.'


Norton era super impegnato nel ruolo.

Norton, ovviamente, è stato fantastico, guadagnando oltre 20 libbre di massa muscolare magra per la parte e alla fine guadagnandosi una nomination all'Oscar come miglior attore. Come ha sottolineato Kaye, è stato anche determinante nel perfezionare la storia. Alla fine, si è persino ritrovato nella sala di montaggio, supervisionando quello che è diventato il taglio cinematografico finale del film.



I musicisti di OC Hardcore hanno lavorato come comparse.

Il scena hardcore punk è notoriamente contro i neonazisti, con band che cantano di unità e membri del pubblico che espelleno violentemente skinhead razzisti - o 'boneheads', come gli skin tradizionali amano chiamarli - dai club e dai festival. Stranamente, alcuni membri importanti della comunità hardcore di Orange County hanno lavorato come comparse in Storia americana X , grazie alla quantità di moda che i boneheads hanno notoriamente sollevato dalla sottocultura in gran parte antirazzista. I fan più accaniti noteranno membri di band OC come 1134, Mean Season e The Third Degree.


Il regista ha trascorso un anno a montare il film.

New Line non era soddisfatta del primo taglio di Storia americana X e ha inviato note al regista, che ha trascorso un anno a lavorare su una seconda versione. Nel 2002, ha detto al Guardian del Regno Unito: 'Ho trovato un film completamente nuovo, uno che non mi hanno mai permesso di finire'.

Edward Norton ha supervisionato il montaggio finale.

Edward Norton si è seduto con l'editor Jerry Greenberg a lavorare su quello che è diventato il terzo e ultimo montaggio di Storia americana X , dopo che New Line ha respinto la seconda versione di Tony Kaye. Kaye ha attraversato il tetto, prendendo a pugni un muro e rompendosi una mano. Ha tirato fuori dozzine di annunci a tutta pagina nei mestieri di Hollywood, criticando aspramente lo studio e... citando William Shakespeare e John Lennon nel processo. Ha calpestato una copia VHS dell'edizione di Norton e ha cercato di buttare i pezzi nel water. In un incontro con i dirigenti dello studio, ha portato in aiuto un rabbino, un prete e un monaco buddista tibetano.


Tony Kaye ha cercato di rimuovere il suo nome dai titoli di coda.

Kaye era così insoddisfatto del processo di postproduzione e del montaggio finale del film che ha cercato di rimuovere il suo nome dai titoli di coda, invocando la vecchia pratica della Directors Guild of America di scambiare il nome di un regista con lo pseudonimo di 'Alan Smithee'. La DGA ha respinto questa idea, sulla base del fatto che Kaye aveva già denigrato il film in pubblico, cosa che gli utenti di 'Smithee' non dovrebbero fare. Kaye ha invece chiesto di cambiare il suo nome in 'Humpty Dumpty', minacciando persino di cambiare legalmente il suo nome in quello. Ha fatto causa alla New Line per 200 milioni di dollari.

Il taglio di Norton è 20 minuti più lungo dell'originale.

Alla fine New Line è stata in grado di rilasciare la loro versione preferita di Storia americana X . Kaye ha detto che Norton ha aggiunto quei pezzi aggiuntivi di filmati per darsi più tempo sullo schermo. Da qualche parte, c'è un documentario inedito con filmati che Kaye stesso ha filmato durante l'intero processo tumultuoso, che un Kaye molto più misurato ha detto che gli piacerebbe vedere incluso nelle future edizioni Blu-ray. Dopo aver intaccato così tante relazioni nel settore, Kaye non ha fatto un altro film per molti anni. Ad un certo punto, ha stretto amicizia con la leggenda dello schermo Marlon Brando, che lo ha assunto per una serie di seminari di recitazione chiamati Lying for a Living. Tony Kaye non ha mai finito quel progetto. Il fatto che si sia presentato al lavoro vestito da Osama bin Laden, meno di due mesi dopo l'11 settembre, non ha favorito la sua reputazione. Per quanto riguarda Norton, vale probabilmente la pena notare che ha riscritto la sceneggiatura di L'incredibile Hulk e ha avuto una mano pesante nel processo di postproduzione. La versione del film preferita da lui e dal regista era 23 minuti più lunga di quella che la Universal ha insistito per far uscire invece. Norton non è più tornato per interpretare Hulk.